ETABS

ETABS

Analisi, progetto e disegno di edifici

In questa sezione

Novità versione 18

Nuove implementazioni

  • Nuovo database di tabelle completo, comprendente tutte le assegnazioni del modello e output step-by-step.
  • Possibilità di modificare il modello tramite editazione interattiva del database (Interactive Database Editing).
  • Ottimizzazione della procedura di auto-meshatura per esecuzioni ripetute dell’analisi.
  • Nuovi codici di verifica internazionali per la verifica di elementi in acciaio: norma Russa SP16.13330.2017 e norma Coreana KBC 2011.
  • Nuovi codici di verifica internazionali per la progettazione di elementi in c.a.: norma Australiana AS 3600-2018, norma Coreana KBC 2016, norma messicana RCDF 2017, norma Turca TS 500-2000.
  • Ottimizzazione delle procedure di progetto e verifica per combinazioni multi-step.

Performance Based Design (PBD)

  • Possibilità di definire degli elementi tipo “strain gauge” per monitorare in modo automatico deformazioni lineari, flessionali o taglianti in analisi non lineari.
  • Possibilità di definire criteri di accettabilità personalizzati per elementi link ed elementi nodali (panel zone).
  • Possibilità di assegnare criteri di accettabilità tensionali e deformativi per setti e travi di accoppiamento.
  • Migliorata la gestione delle design request con la possibilità di selezionare per quali componenti monitorare il danno in fase di verifica.
  • Velocizzata la rilettura dei risultati per analisi Time History ad integrazione diretta o modale.
  • Possibilità di combinare all’interno di una stessa design request più analisi e calcolare il fattore di utilizzo come valore massimo o valore medio più una determinata frazione della deviazione standard.
  • Visualizzazione grafica e tabellare, per componenti, dei fattori di utilizzo corrispondenti ad un determinato stato limite di una data design request.
  • Possibilità di monitorare attraverso grafici step by step l’andamento dei fattori di utilizzo di uno o più gruppi di componenti corrispondenti ad un’analisi time history o statica non lineare.
  • Possibilità di monitorare attraverso grafci comparativi i fattori di utilizzo dei diversi gruppi di componenti corrispondenti alle diverse analisi incluse nella stessa design request, in modo da valutarne la varianza.

Questo sito utilizza i cookie per ottimizzare la navigazione dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies di questo sito. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi