ETABS

ETABS

Analisi, progetto e disegno di edifici

In questa sezione

Modellazione

Caratteristiche di modellazione

Modelli predefiniti

Selezione di modelli predefiniti per la creazione di nuovi modelli atraverso la definizione di:

  • Griglie e campate
  • Piani
  • Sezioni base degli elementi struturali
  • Sezioni base per solai ed orizzonamenti
  • Carichi unformi (permanenti e variabili)

Sistemi di riferimento e griglie

I sistemi di riferimento e le griglie possono essere:

  • Cartesiani
  • Cilindrici
  • Generici

Ogni sistema di riferimento ha origine ed orientazione indipendenti.

Snap intelligenti

  • Impostazione di snap ad incrementi multipli
  • Riconoscimento automatico di:
    • Intersezioni
    • Estensioni
    • Parallellismi
    • Perpendicolari
  • Strumento di assistenza al disegno per la visualizzazione degli estrusi anche nel modello analitico

Viste 3D, piante e prospetti

  • Piante e prospetti automaticamente generati per ogni linea di griglia
  • Comandi a schermo per navigare fra le varie viste, griglia per griglia
  • Piano di lavoro corrente sempre visibile nel modello tridimensionale

Opzioni di visualizzazione

  • Possibilità di visualizzare solo gli elemeti di interesse in una particolare vista
  • Possibilità di definire finestre differenti con differenti elemeti in vista
  • Facile manipolazione e controllo del modello

Tracciato architettonico

  • Importazione di un tracciato architettonico di base in formato DXF/DWG
  • Possibilità di disegnare gli elementi lungo il tracciato
  • Possibilità di convertire gli elementi del tracciato in oggetti di ETABS direttamente con un click
  • Snap efficaci anche sul tracciato architettonico di base

Strumenti di meshatura

  • Generazione automatica della meshatura con differeti tipi di controllo
  • Generazione di sotto elementi sempre a 4 nodi
  • Controllo completo da parte dell’utente sulla generazione della meshatura
  • Strumenti per l’editazione puntuale della meshatura
  • Meshatura automatica lungo linee di griglia, linee selezionate, intersezioni fra oggetti, punti selezionati
  • Gli oggetti vengono automaticamente convertiti in elementi finiti ai fini dell’analisi. Le aste, le aree e gli elementi solidi possono avere una meshatura più detagliata ai fini dell’analisi ma i rispettivi output sono riferiti all’oggetto complessivo.
  • Le aree meshate possono aggiungere automaticamente nodi di cotinuità sulle le aste adiacenti ai fini dell’analisi

Vincoli di bordo automatici

  • Gestione automatica dei vincoli di bordo per meshature non coincidenti
  • Connessione analitica di tutte le discontinuità attraverso l’utilizzo di algoritmi di interpolazione

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza i cookie per ottimizzare la navigazione dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies di questo sito. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi