Eventi
02MAR
Corsi

Corso Avanzato – Strutture in C.A.

Dettagli

Corso di aggiornamento professionale con rilascio di 12 CFP

Gli obiettivi del corso sono quelli di fornire al professionista le nozioni per una corretta modellazione, analisi e verifica di strutture in c.a. con riferimento ad azioni statiche e sismiche.
Verranno trattati nel dettaglio tutti gli aspetti della progettazione delle strutture per carichi verticali, con focus dedicati su fenomeni viscosi, deformazioni differenziali in edifici alti e verifiche di deformabilità in condizioni fessurate.
Saranno inoltre discusse in dettaglio le tematiche relative al comportamento dinamico e sismico delle strutture, sia a carattere non dissipativo che dissipativo, con particolare riferimento alle regole di progettazione in gerarchia delle resistenze previste per tutte le diverse tipologie strutturali (a telaio, a pareti singole o accoppiate, strutture miste e strutture scatolari). Particolare attenzione verrà infine dedicata alla definizione degli elementi secondari e all’interazione con gli elementi non strutturali (tamponature).
Durante ogni giornata verranno costruiti e discussi degli esempi applicativi concreti relativi alle varie tematiche discusse.

Link per iscrizioni, di seguito viene riportato il programma completo del corso.

PRIMA GIORNATA – MARTEDÌ 2 MARZO

Corretto approccio all’analisi strutturale

  • effetti della fessurazione degli elementi
  • ridistribuzione delle azioni
  • analisi degli effetti del secondo ordine

Progettazione agli SLU

  • progetto per azioni assiali e flettenti
  • progetto per azioni taglianti

Focus sulla progettazione agli SLE

  • importanza del rispetto dei requisiti prestazionali di esercizio
  • valutazione corretta della deformabilità degli elementi
  • effetti della fessurazione, viscosità e tension-stiffening
  • approcci diretti ed indiretti al calcolo (non linear cracked analysis)
  • esempi applicativi

Focus su strutture alte

  • deformazione differenziale delle colonne (axial shortening)
  • analisi per fasi ed inclusione degli effetti viscosi
  • esempi applicativi

Introduzione alla dinamica delle strutture

  • comportamento sismico degli edifici
  • comportamento dissipativo e non dissipativo

Esempio di calcolo di una struttura in c.a. a comportamento non dissipativo

SECONDA GIORNATA – MERCOLEDÌ 3 MARZO

Le strutture a comportamento dissipativo

  • approccio in gerarchia delle resistenze
  • elementi primari e secondari (introduzione)

Focus sulle strutture a telaio in c.a. a comportamento dissipativo

  • aspetti peculiari del comportamento delle strutture a telaio
  • meccanismo dissipativo
  • il ruolo chiave dei nodi trave-pilastro, introduzione

Focus sulla progettazione dei nodi trave-pilastro

  • nodi confinati e non confinati
  • verifiche di resistenza a taglio
  • particolari costruttivi

Esempio di calcolo di una struttura a telaio in c.a. a comportamento dissipativo

TERZA GIORNATA – MARTEDÌ 9 MARZO

Focus su strutture a pareti a carattere dissipativo

  • tipologie strutturali
  • fattori di struttura
  • regole di progettazione in capacità

Completamento dell’esempio di calcolo del giorno 2 con progettazione in capacità delle pareti

Aspetti peculiari delle strutture a comportamento scatolare

  • analisi ai vettori di Ritz
  • analisi TH lineare
  • scaling of results
  • esempi

Interazione fra telai e tamponature

Sessione finale di domande e risposte

Docenti:
Ing. Leonardo Bandini, Ing. Andrea Bidoli

Questo sito utilizza i cookie per ottimizzare la navigazione dell'utente. Proseguendo la navigazione senza modificare le impostazioni del browser, accetti di ricevere tutti i cookies di questo sito. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi