VIS

VIS

Progetto e verifica di travi, pilastri e pareti in cemento armato

In questa sezione

Sito internazionale: www.vis-concretedesign.com

Versione corrente: 10.2.0

Scarica la brochure completa del prodotto

VIS è un programma per il progetto e la verifica di travi pilastri e pareti in cemento armato. Il nome VIS è acronimo di Verificatore Italiano di Sezioni. Con questo nome si vuole indicare che le verifiche sono effettuate con le normative prevalentemente in uso in Italia e che in lingua italiana sono interfaccia, help in linea, output e manuali.
Il metodo principale adottato per le verifiche è quello allo stato limite ultimo di rottura, cioè a resistenza o forza, in latino VIS, appunto.

Le normative implementate sono quelle vigenti:

  • NTC – 2008 con circolare
  • EC2 – 2005 + EC8 – 2005
  • NTC – 2017 (bozza di Febbraio 2017)

Per completezza sono state mantenute anche normative superate come il DM96, la edizione precedente delle EC2 e le norme americane ACI 318-05. E’ disponibile anche un’interfaccia in lingua inglese.

VIS è fondamentalmente un post processore di SAP2000. Può essere caricato come plug-in e utilizzato direttamente all’interno di questo noto programma. Tuttavia può funzionare anche in modo autonomo ed eseguire verifiche impostate direttamente dall’utente.
Il programma svolge separatamente operazioni sia di verifica che di progetto. Attualmente questo processo di progetto/verifica si esercita in quattro settori distinti:

  • Resistenza: pressoflessione (deviata) e taglio, inclusi gli effetti dell’instabilità nei pilastri. Le verifiche di resistenza vengono effettuate su pilastri travi e setti.
  • Gerarchia: sovra resistenza flessionale dei pilastri rispetto alle travi, sovra resistenza a taglio rispetto a quella flessionale in travi, pilastri e nodi, verifiche a tenso/pressoflessione deviata e taglio sui setti effettuata mediante traslazione del diagramma dei momenti e dei tagli per effetto della gerarchia in zona critica.
  • Prescrizioni: dettagli costruttivi e limiti di armatura sia in condizioni normali che sismiche. Le verifiche possono essere eseguite sia a livello di singole sezioni, sia a livello di aste, cioè elementi trave o pilastro intesi nella loro interezza e composti da molte stazioni con diversa armatura.
  • Stati limite di esercizio: verifiche delle tensioni di esercizio nell’acciaio e nel calcestruzzo e verifiche di fessurazione in termini di decompressione, formazione delle fessure ed apertura delle fessure.

VIS è un programma molto interattivo. La procedura prevede che l’utente pervenga alla scelta dell’armatura ottimale per mezzo di passi successivi guidati dall’esame dei domini di resistenza e delle altre proprietà della sezione, a mano a mano che quest’ultima è definita.
Idealmente la definizione di sezioni e armature andrà eseguita in due fasi distinte. Nella prima, fase di progetto, il programma propone l’area di armatura minima necessaria a soddisfare le varie condizioni di progetto. Nella seconda, fase di verifica, il programma esegue la verifica delle armature effettivamente scelte dall’utente. Verifica e progetto possono essere ripetute per le singole aste quante volte sia necessario e in ogni sequenza possibile.
Il processo può essere automatizzato ed esteso a tutte le aste contemporaneamente, lasciando libero il programma di proporre una sua armatura di partenza che soddisfi alle verifiche in tutti i settori. In seguito l’utente può intervenire personalizzando i risultati per le singole aste in modo da raggiungere un risultato ottimale.

Le pareti vengono automaticamente riconosciute da VIS mediante l’utilizzo delle section cut di SAP2000. Vengono importati sia i setti che le travi di collegamento. Le pareti possono essere armate liberamente in VIS e verificate nei confronti della resistenza e nei confronti della gerarchia delle reistenze (mediante traslazione dei diagrammi di flessione e taglio). Sono definibili da parte dell’utente le zone critiche e tutti i parametri della struttura necessari a tali verifiche (fattore di struttura, distinzione tra edificio a pareti o misto telaio-pareti).