SAFE

SAFE

Solai e fondazioni in cemento armato, oggi anche post tesi

In questa sezione

Modellazione

Caratteristiche di modellazione

Modelli predefiniti

  • Notevole varietà di modelli predefiniti per iniziare rapidamente un nuovo progetto:
    • solette piane mono e bi-direzionali
    • platee di fondazione
    • solette alleggerite
    • solette nervate
    • fondazioni isolate o continue

Snap intelligenti

  • Impostazione di snap ad incrementi multipli
  • Determinazione di intersezioni, estensioni, parallellismi, perpendicolarità, ecc…
  • Alternanza fra snap attraverso la pressione del tasto “N”

Tracciato architettonico

  • Importazione di un layout architettonico in background con formato DXF/DWG
  • Importazione dei colori dei vari livelli
  • Click col pulsante destro per convertire i tracciati in oggetti SAFE
  • Possibilità di utilizzare gli snap sul tracciato importato

Sistemi di griglia

  • Griglie rettangolari, cilindriche e generiche
  • Tracciamento diretto di linee di griglia

Fondazioni, Platee, e Plinti

  • Semplice modellazione del terreno
  • Modello per terreni reagenti a sola compressione
  • Assegnazione delle caratteristiche del terreno direttamente sugli elementi area sulla base delle caratteristiche di sottofondo. I supporti si adatteranno automaticamente alla grandezza della mesh considerata. La variabilità delle proprietà del terreno, geometrie irregolari e/o aperture non sono un problema con SAFE
  • Le molle di fondazione possonoe essere sia lineari che non lineari e reagenti solo a compressione
  • I pali di fondazione possono essere modellati esplicitamente e le verifiche a punzonamento vengono automaticamente condotte
  • I modelli delle platee di fondazione possono includere setti, colonne travi e/o pali. I carichi possono essere assegnati in corrispondenza della base di setti, colonne ed altri elementi per determinare in automatico i momenti trasferiti alla fondazione
  • Fondazioni isolate o continue possono essere facilmente modellate, analizzate e progettate

Muri e rampe

  • Muri e rampe possono essere rappresentati come carichi lineari oppure esplicitamente modellati con elementi area
  • Opzione per il rilascio dei momenti fuori piano
  • L’ assegnazione di zone rigide può rappresentare l’ indeformabilità dell’ interfaccia di collegamento fra parete e platea
  • Aperture possono essere facilmente modellate

Linee e bordi curvi

  • Arco per tre punti
  • Arco per due punti e centro
  • Polilinee
  • Spline

Tipologie di pilastro

  • Rettangolare, a T, a L, circolare, generico con proprietà definite dall’utente
  • Zone rigide per impedire le deformazioni della soletta all’interfaccia col pilastro
  • Opzioni per il rilascio dei momenti nei pilastri
  • Opzione per l’ inserimento di capitelli automatici

Punti di inserimento

  • Possibilità di definire degli offset di travi e pilastri rispettoal tracciamento geometrico
  • Definizione basata su punti di inserimento predefiniti
  • Definizione basata su distanze impostabili dall’ utente

Vincoli per la modellazione del terreno

  • Molle puntuali, molle lineari o molle su superfici
  • Molle solo tese
  • Molle solo compresse

Progettazione delle strisce

  • Possibilità di definire strisce non ortogonali
  • Possibilità di definire strisce multi segmento
  • possibilità di variazione della larghezza della striscia all’ interno del generico segmento

Larghezza delle strisce

  • Definizione automatica o manuale della larghezza delle striscie
  • Editazione della larghezza delle strisce anche a seguito della definizione automatica

Layout dei cavi di post-tensione

  • Cavi di post-tensione concentrati o distribuiti
  • Layout dei cavi basato sulla definizione delle strisce
  • Editing interattivo del tracciato dei cavi
  • Profilo verticale dei cavi in 3 dimensioni

Layout automatico per elementi post-tesi

  • Layout rapido dei cavi presente nel template di definizione delle solette
  • Layout dei cavi basato sulle strisce definite
  • Profili automatici per rapporti di precompressione e bilanciamento specificati
  • Progetto automatico delle strisce basato sulle linee di griglia e sui supporti strutturali

Strumenti di editazione

  • Comando di replicazione lineare, radiale ed a specchio
  • Smussature o raccordi agli angoli delle solette
  • Spostamento ad una determinata distanza
  • Taglia ed estendi
  • Allineamento
  • Suddivisione di linee ed aree

Sviluppi di elevazioni

  • Elevazioni lungo le linee di griglia
  • Elevazioni lungo le strisce
  • Editazione ed assegnazione possibili in vista elevazione

Database interattivo

  • Possibilità di scegliere la tabella di definizione da modificare interattivamente, eliminare o aggiungere
  • Esportazione delle tabelle in Excel per l’ editazione e reimportazione in SAFE
  • Cambiamenti multipli al modello applicabili unitariamente